L’obiettivo di questo blog è di invogliare, educare, e focalizzare l’attenzione sull’importanza di creare Rendite da Capitale. Ne parlo spesso e scrivo in questo blog di questo tema : perché ?

Perché più ne parlo e più scrivo, e più mi rendo conto della poca consapevolezza ci sia in giro su questi temi. Frequentemente mi chiedono un consiglio, un primo libro, cosa fare come prima cosa per iniziare ad investire .

Ci penso spesso . Ok, a questo punto lo sapete : sono ingegnere e da ingegnere mi piacciono i numeri, i Key Performance Indicator, la Root Cause Analysis, i processi di Continuous Improvement, il ciclo di Deming, …

deming

Mi viene da ridere : so che state pensando, ma che sta’ a dì !

Ebbene, mi sono sforzato spesso e alla fatidica domanda “mi dai un primo consiglio ?” ecco la risposta : fatti un foglio Excel con solo 4 colonne, da riempire il primo giorno di ogni mese.

Le colonne devono essere:

  1. la data
  2. il tuo stipendio NETTO ovvero il tuo introito principale : sei un commercialista, un dottore, un imprenditore  ? allora i soldi che ti sono entrati nel tuo conto corrente durante il mese precedente. Attenzione perchè CASH IS KING ! devi scriverti ciò che stato accreditato sul tuo conto corrente e generati dalla tua attività principale. Evita il fatturato, la busta paga. Devi conoscere e registrare il NETTO.
  3. una colonna per le Rendite Passive. Già stai pensando che è ZERO ! L’obiettivo è proprio questo : iniziare a vedere che hai Rendite Passive in crescita !!!
  4. le spese che hai sostenuto nel mese ! Conoscere il dettaglio è ininfluente. Serve il totalone delle tue spese nel mese precedente.

Se proprio ti vuoi superare, allora aggiungi una colonna chiamata La corsa del criceto %” (Kiyosaki la chiama Rat Race) : e cioè il rapporto tra le tue Rendite Passive e le spese del mese in oggetto.

esempio di file tracciamento

Tutto qua ! Semplice, vero ?

Credimi, questo foglio è fondamentale :

“conosci il tuo nemico, conosci te stesso, e vincerai 100 volte” Sun Tsu …

se sai quanto spendi all’anno (esattamente, ti dico al singolo Euro per evitare di dirti al centesimo), e se sai quanto automaticamente riesci a coprire queste spese, allora è come un arciere che scocca una freccia verso un obiettivo preciso! Altrimenti : è come girovagare all’infinito !

Prima di lasciarci, un ultimo regalo ! E’ un concetto che mi piace ribadire. Quando parlo di soldi, investimenti, etc. mi sento sempre dire : “e ma per fare i soldi, servono i soldi”. E’ una credenza limitante ! E’ falso. Serve metodo, carattere, energia, serve leggere, serve fare.

Ogni volta che leggo storie come quella di Gigi D’Alessio e del fallimento dei suoi investimenti nella Lambretta (8 milioni persi), sono sempre più convinto che non ci si inventa investitori dall’oggi al domani, e serve metodo, energia e …. un foglio excel !

 

lambretta-scotter-1477360-1279x852

 

images: freeimages.com/Ali Taylor, Thomas Gray